Conversione in Legge del “Milleproroghe”. Dimezzamento sanzioni SISTRI

Conftrasporto informa che sulla gazzetta ufficiale n. 47 del 26 febbraio u.s è stata pubblicata la legge 25 febbraio 2015, n. 21 di conversione del decreto legge n. 210/15 recante proroga di termini previsti da disposizioni legislative (cd mille proroghe).

Di seguito le disposizioni che interessano il settore trasporti :

  • SISTRI (art. 8, comma 1, lett. a) – Viene prorogato fino al 31 dicembre 2016 il sistema del doppio binario, in forza del quale la tracciabilità dei rifiuti pericolosi va fatta sia con il cartaceo (cioè con il formulario di accompagnamento dei rifiuti durante il trasporto ed i registri di carico e scarico in azienda), sia con il sistema telematico (registrazione su www.sistri.it e scheda SISTRI in bianco). Di conseguenza vengono sospese per un anno le sanzioni per mancata operatività del SISTRI (dal comma 3 al comma 9 dell’art. 260 bis TU ambientale).Le sanzioni per mancata iscrizione o contribuzione al SISTRI invece (commi 1 e 2 del citato art. 260bis), sono state, in sede di modifica del decreto legge, ridotte del 50% (da 15.500 a 7.250 euro) “fino al 31 dicembre 2016 e comunque non oltre il collaudo con esito positivo della piena operatività del nuovo sistema di tracciabilità individuato a mezzo di procedura ad evidenza pubblica, indetta dalla Consip Spa con bando pubblicato il 26 giugno 2015”.

    Al riguardo, si fa presente che a tutt’oggi la gara per individuare il nuovo concessionario del SISTRI non è stata ancora completata. Nel frattempo un’altra modifica, approvata sempre in sede di conversione del D.L. mille proroghe, prevede che all’attuale società concessionaria (Se.le.x SpA) “sia corrisposta, a titolo di anticipazione, delle somme da versare per l’indennizzo dei costi di produzione e salvo conguaglio … la somma di 10 milioni di euro per l’anno 2015 e di 10 milioni di euro per l’anno 2016”.

Fonte : Conftrasporto